Piano di Sorrento

Piano di Sorrento, dominata dai 643 metri del Monte Vico Alvano, occupa la parte centrale della penisola sorrentina.

La presenza di clima soleggiato per almeno 250 giorni l’anno rende questa terra – come è owio – meta privllegiata di turisti non solo nei periodi di alta stagione, ma anche nei mesi primaverili ed autunnali.

Evidentemente I’uomo ha amato questo territorio fin dalla preistoria: tre grotte: La Porta, Mezzogiorno ed Erica, scoperte negli anni cinquanta e ’60 nella zona collinare del comune sono ancora lì a testimoniare questo ancestrale connubio.

ln esse furon ritrovati elementi risalenti al Paleolitico Superiore ed al Mesolitico.

Ma di gran lunga più importante è il rinvenimento dei resti di un villaggio e di una necropoli nei pressi della sorgente S. Massimo: le Genti del Gaudo si insediarono qui nel ll millennio a.C.

Nel 1734, con l’awento dei Borboni, fu costruito un enorme cantiere navale. E, a conferma di una secolare attività marinara, furono ufficialmente istituite alcune scuole nautiche, in seguito I’lstituto Tecnico Nautico, ma nel Piano di fatto.

piano-di-sorrento

Foto tratta dal sito www.comune.pianodisorrento.na.it